traduzione libri digitali

Traduzioni Editoriali.

Agenzia di traduzione leader nel paesaggio editoriale tradizionale e digitale.

Traduzione di opere e libri per case editrici tradizionali e digitali

Affidatevi ai nostri servizi di traduzioni per l'industria libraria digitale e tradizionale

Nel paesaggio editoriale attuale, offriamo un valore aggiunto molto apprezzato dai nostri clienti (case editrici tradizionali e digitali) perché la nostra proposta è sempre tailor made e economicamente efficiente. Il nostro approccio abbraccia sin dal principio ogni sfumatura del progetto editoriale che stiamo per realizzare:

• Pubblico (criteri socio-demografici del lettore – contenuto editoriale destinato ad un utilizzo personale o professionale)
• Supporto di lettura utilizzato (libro stampato e/o formato Kindle, e-book, Apps, ecc.)
• Canale di diffusione (opere vendute tramite canali commerciali – librerie, chioschi, Internet, etc.; opere dall’utilizzo aziendale o per canali professionali, etc.)

Una volta determinato l’approccio globale, la nostra agenzia di traduzione mette a disposizione un formulario dettagliato che consentirà, in qualche minuto, di compilare le proprie «istruzioni di traduzione editoriale». Tale formulario, costituito da tutte le norme editoriali contenute in ogni progetto di internazionalizzazione, si suddivide in due parti: le norme redazionali e le regole tipografiche.

Norme redazionali di traduzione

Redazione del contenuto editoriale: dalla traduzione alla lettera alla traduzione del senso / dalla traduzione alla transcreazione
Con noi avrete l’opportunità di definire e calibrare, secondo le vostre esigenze, il grado di libertà in cui i nostri traduttori possono agire e operare. Tale gamma interpretativa viene scandita nei tre seguenti livelli:

 
• traduzione alla lettera (cui ci si attiene quando, per l’autore, ogni parola deve essere perfettamente trasposta nella lingua di traduzione - una parola per una parola, cercando addirittura di rispettarne l’ordine - trasposizione che si regge comunque sul buon senso del traduttore)

• traduzione semi-creativa che non fa totale astrazione dalla lettera del testo originale, dal “corpo” delle parole che lo compongono (per testi come romanzi, fiction, ecc)

• traduzione creativa o transcreazione per la creazione di un nuovo contenuto editoriale in cui il traduttore gode della massima libertà nel interpretare e trasporre idee, concetti e messaggi del testo sorgente - un’idea per un’idea.

Guide stilistiche editoriali: utilizzo della 'seconda persona singolare' o della 'lei', in funzione della sensibilità del lettore o del paese di destinazione, stile colloquiale/informale o ricercato / solenne / forbito (l’autore puo’ utilizzare volontariamente, in alternanza, la combinazione di diversi registri), livello di localizzazione desiderato (adattamento riguando i luoghi, prodotti, ecc.; transposizione di riferimenti culturali ed espressioni idiomatique (modi di dire e frasi fatte); sostituzioni di nomi di personaggi; localizzaioni delle monete, etc.
 

Traduzione del titolo di un libro

Sono sempre applicate, con la massima rigorosità, le indicazioni trasmesse dell’autore perché è d’uopo voler mantenere inalterata l’identità dello scritto, sfruttando al massimo il valore propagandistico del titolo – strumento editoriale utile per attirare l’attenzione del lettore; il titolo che potrà riapparire nelle pagine interne, sfruttando a volte, i giochi di parole connessi, i doppi sensi, etc.

 

Traduzione della copertina (prima di copertina)

Latitudine assegnata alla traduzione del titolo. L’equipe editoriale di Traduzione-IN sarà a vostra disposizione nel caso in cui la grafica e le immagini della copertina debbano essere adattate alla nuova versione tradotta dell’opera.

 

Traduzione del retro di copertina (quarta di copertina o piatto inferiore)

Zona editoriale assegnata alla traduzione della descrizione dei temi trattati nel libro e degli spunti più interessanti che possono attirare il lettore. Come per il titolo e la prima di copertina, l’attenzione deve essere mantenuta al massimo nella traduzione della presentazione sintetica dell’autore, del riassunto dell’opera, degli accenni della critica, dei crediti, ecc.

 

Traduzione del fianco di un libro (unicamente per l’editoria tradizionale)

Si tratta, spesso, di ripetere unicamente il titolo dell’opera – il nome dell’autore e la casa editrice.

 

Traduzione pagina di testata

Piccolo testo (sovente su due righe) che si trova ali’inizio di un libro da tradurre accuratamente – rispettando le menzioni legali, il nominativo e l’indirizzo della casa editrice, dello stampatore (unicamente per le versioni diffuse dall’editoria tradizionale), di eventuali collaboratori, di crediti fotografici, ecc.

 

Traduzione dei visuals (immagini/foto/illustrazioni) e le loro legende

Per le lingue con alfabeti diversi dell'alfabeto latino, come il greco (greco), russo (cirillico), o per le lingue orientali (sinogrammi, kana giapponese, ecc), trascriviamo i nomi delle persone, se non sono noti al pubblico di destinazione. Ad esempio, per il mercato cinese, eseguiamo la trascrizione dei nomi di persone ignote al pubblico/mercato cinese e manteniamo l’alfabeto latino per i personaggi universalmente conosciuti, come William Shakespeare, Albert Einstein, ecc.

 

Norme tipografiche / redazionali per l’editoria tradizionale e digitale – come trovare il giusto equilibrio tra estetica e funzionalità

Traduzione dalle regole di punteggiatura in uso nel paese di destinazione: tipi di virgolette, virgolette nelle citazioni, virgolette nel discorso diretto, virgolette nelle virgolette, trattini per i dialoghi, spazi tra elementi della punteggiatura, ecc.

Trattamento della sillabazione e delle cesure nella traduzione: secondo le lingue vengono applicate regole diverse. La cura di una corretta sillabazione è obbligatoria nelle lingue i cui termini sono sovente composti da diverse parole o qualora si incontrino parole lunghe – per evitare che si creino spazi troppo accentuati – visivamente non gradevoli - o nel caso in cui il testo sia giustificato. Ogni cesura sarà verificata durante la correzione finale delle bozze.

Traduzioni delle abbrevizioni e degli acronimi: traduciamo e localizziamo gli acronimi e le abbreviazioni secondo degli elenchi concordati con l’editore e l’autore dell’opera.

Trattamento delle sigle nel testo, nelle note e nei riferimenti archivistici, ad esempio, scegliamo spesso Maiucolo/minuscolo o altre combinazioni possibili.

Numero di pagina: applichiamo lo standard specifico in ogni paese (ad esempio, la norma del francese specifica che non sia numerata la pagina in fine del capitolo).

Acronimi, maiscole, maiuscolette e traduzione dei riferimenti bibliografici: seguiamo rigorosamente le regole dettate da ogni autore, casa editrice o paese di destinazione. Per gli acronimi: utilizziamo le maiuscole. Gli acronimi non sono mai puntati. Ad esempio: IKEA, H&M, GE, WWF, ecc. Per acronimi meno usuali, traduciamo per esteso i nomi che compongono l’acronimo, la prima volta che viene citato. Se gli acronimi sono molto numerosi consigliamo all’editore di inserire una lista degli acronimi utilizzati.

 

Correzione delle bozze – editoria digitale e tradizionale

Proofreading da parte di un secondo traduttore o dallo stesso traduttore, secondo il budget prefissato. Questa revisione consente di:
• Assicurarsi che nessun refuso sia rimasto nel testo tradotto (ortografia, scorrettezza nella spaziatura, etc.)
• Verificare che tutte le regole redazionali siano rispettate (punteggiatura, sillabazione, etc.).

 

Suggerimenti per evitare gli errori tipografici più comuni

Tipi di font = non bisogna usarne più di due o tre diversi;
Crenatura = dosare correttamente la spaziatura tra due lettere della stessa parola, e il tracking - lo spazio tra tutte le lettere o tutte le parole - fondamentale per mantenere la linearità durante la lettura;
Interlinea = spazio tra due linee di testo scritto che non devono risultare troppo compatte o troppo distaccatate;
Allineamento = scegliere tra allineamento o giustificato per non creare problemi di immediatezza nella lettura. Idealmente i blocchi di testo non dovrebbero superare i 65 caratteri.